La fontana dell’ingresso nord di Oristano


fontanaLa nuova fontana che si trova all’ingresso nord di Oristano, di fronte alla rotatoria che smista il traffico fra via Cagliari e via Tirso, non ha riscosso molto successo. Fino all’anno scorso, in quel micro giardino c’era un ginepro di trent’anni e tre palme del genere washingtonia, molto alte, piantate negli anni ’30. Tutti le abbiamo sempre viste sfidare il maestrale, diretto dal mare, piegandosi all’inverosimile. In posizione centrale era una statuetta raffigurante la Madonna, collocatavi dall’Associazione delle figlie di Maria nel 1965. Verosimilmente, la “Madonnina di via Cagliari”, nelle intenzioni di chi l’aveva messa lì, doveva accogliere chi entrava in città e fungere da viatico per chi la lasciava. Quando all’incrocio non c’era la rotatoria e le macchine si fermavano al semaforo, molti si facevano il segno della croce prima che scattasse il verde. Ora il ginepro non c’è più ed è stata tolta anche la palma più alta. Al centro della scena c’è la discussa fontana dai colori cangianti e la statuetta è messa di lato, quasi a presentare lo show multicolore. L’altra sera mi sono avvicinato a curiosare. L’opera è un muro irregolare di blocchi d’arenaria (quelli su cui è poggiata la madonnina sono di basalto) da cui sporge, come un cassetto aperto, la bocchetta dell’acqua. Quest’ultima sembra fatta di corten, l’acciaio che forma subito uno strato di ruggine per autoproteggersi e non ossidarsi più. Fatto sta che vedere uscire l’acqua da un bocchettone arrugginito non mi ha fatto pensare a una fontana, seppure finta (col ricircolo) quanto a uno scarico. Dentro, per abbellirla, ci sono i led. Perciò ad alcuni sembra un distributore di sigarette, ad altri una cucina a gas. Ma la fantasia degli oristanesi non finisce qui: su internet c’è chi dice di averla scambiata per un autovelox, chi la vedrebbe bene dentro il locale notturno dall’altra parte della strada, chi si chiede se è stata comprata dai cinesi. Infine, a volte sono accese le luci, ma l’acqua non scorre e nella vaschetta sottostante si forma un ristagno; c’è chi si domanda, dunque, perché la ASL nelle Informazioni utili per la prevenzione alla WND attraverso la lotta contro le zanzare raccomandi ai cittadini di controllare periodicamente le grondaie mantenendole libere e pulite, tenere le piscine per i bambini in posizione verticale quando non vengono usate, cambiare spesso l’acqua posta nelle ciotole degli animali, eliminare i sottovasi e, quando non è possibile toglierli, evitare il ristagno d’acqua.  Molti avrebbero preferito, visto che Oristano è Città della ceramica, un’opera in ceramica, magari attinente alla storia e all’identità del luogo come quella di piazza Manno ma, a differenza di quest’ultima, visibile anche da chi non possiede un elicottero.

Annunci

4 thoughts on “La fontana dell’ingresso nord di Oristano

  1. Mi pare che nel manifesto elettorale di una delle ultime giunte comunali ci fosse lo slogan “Oristano città di bellezze”. E se non erro fra le “bellezze” promesse veniva dato largo spazio alle fontane che avrebbero adornato piazze ed angoli della città togliendo loro l’anonimato. Ad oggi, trascorso circa un decennio, riesco a contarne appena due ed entrambe si distinguono per una comune ma ricercata bruttezza, per gli effetti cromatici psichedelici e per il disegno freddo e avveniristico. Nulla hanno a che fare con la sobrietà archittetonica del contesto e col carattere indolente degli oristanesi se non per il loro balbettante funzionamento. Fontane senza acqua..bah!

  2. ma veramente hanno fatto quella cagata di fontana? non bastava lo scempio di piazza roma? e il ginepro? e le palme? che schifo.
    Parlavano di “miglioramento” dell’ingresso nord…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...