L’Università a Oristano presenta l’offerta formativa 2013-2014


consorzio uno presentazione 2013-2014E’ stata presentata nel chiostro del Carmine l’offerta formativa della sede universitaria di Oristano per l’Anno Accademico 2013-2014. Nonostante la crisi dell’Università italiana e sarda, il Consorzio Uno conferma tutti i corsi di laurea: Economia e Gestione dei Servizi Turistici, Biotecnologie Industriali (50 posti con esame d’ammissione il 20 settembre), Tecnologie Viticole Enologiche e Alimentari (50 posti) e la scuola di specializzazione in Beni Archeologici Nesiotikà. Il Consorzio Uno ha organizzato un servizio di assistenza alla compilazione delle domande con una linea telefonica dedicata, una linea skype e, naturalmente, il sito www.consorziouno.it , oltre alle pagine facebook UNO e UNOrienta. La prima fase di comunicazione è partita a gennaio, attraverso i contatti con le scuole di tutta la Sardegna e con gli open days, nei quali le matricole vivono un’intera giornata universitaria, dalle lezioni alle esercitazioni, scambiando informazioni con i colleghi già in corso e osservando l’attività nei laboratori, che sono  unici in tutta l’isola. La campagna di comunicazione di quest’anno, concepita con un budget ridotto, focalizza l’attenzione sui valori che contraddistinguono l’attività del consorzio. Il maestro Romeo Scaccia ha composto le musiche per il video di Sebastiano Cubeddu e Maurizio Abis con la voce di Davide Albano e la grafica di Valter Mulas. E’ una miscellanea di 17 anni di storia del Consorzio Uno e ritrae moltissime persone che tuttora ci lavorano, altri che ci hanno studiato, si sono laureate e ora utilizzano le conoscenze acquisite, in Sardegna e nel resto del mondo. La campagna va naturalmente sui social network, come da tradizione del consorzio universitario. La dirigenza conta di raggiungere circa 150 nuovi iscritti confermando la leggera crescita.

 Domandiamo a Francesco Asquer, direttore operativo di Consorzio Uno, come si sono inseriti i 648 laureati dall’anno accademico 2000-2001 ad oggi nel tessuto lavorativo del territorio.  

Noi conduciamo un’analisi specifica che ci dice che i laureati nei corsi di Oristano hanno una percentuale di inserimento in posizioni lavorative coerenti con quello che hanno studiato che varia, a seconda del corso di laurea, fra il 55% e il 65% entro i 12 mesi dal conseguimento della laurea. Sono risultati migliori della media delle università sarde.

Si è parlato di una diminuzione generale del 15% degli iscritti alle università, a che periodo e a che università si riferisce questo dato?

Si riferisce agli ultimi 5 anni: il numero dei sardi iscritti alle università si è ridotto del 15%, Sassari ha mantenuto pressoché costante il numero di iscritti, Cagliari ne ha perso una percentuale molto significativa. E’ in linea con il dato italiano. Quello che è rimasto costante, e ovviamente si possono fare varie riflessioni,  è il numero di studenti sardi che si iscrivono alle università in Continente. Questo fenomeno potrebbe essere interpretato così: chi non ha problemi economici continua a vedere la possibilità di conseguire una laurea in università prestigiose come una risposta a questa situazione di difficoltà complessiva. Chi non ha le risorse si trova di fronte al bivio che lo porta a rischiare o a non rischiare. Purtroppo tende ad aumentare la percentuale di coloro che pensano che iscriversi all’università non sia una risposta a questa condizione di difficoltà, perlomeno nell’Isola e, ovviamente, secondo una mia interpretazione. 

Articolo scritto per il settimanale L’Arborense

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...