“Spesa in costume”, l’esperimento ha avuto successo

spesa costume“La Spesa in costume”, l’iniziativa di Andrea Riccio e dell’associazione Il cavatappi di Idee che prevedeva sconti a chi acquistasse nei negozi del centro di Oristano indossando l’abito tradizionale, ha richiamato appassionati e curiosi da ogni parte dell’Isola. Si sono visti costumi dei paesi dell’Oristanese, ma anche del Nuorese e del Cagliaritano, costumi di tutti i giorni e costumi delle feste. I primi sono certamente più comodi per andare a fare acquisti, specie nei negozi di abbigliamento. Continua a leggere

Annunci

Il 28 settembre la “Spesa in costume” a Oristano

Sconti dal 10% al 50% in un centinaio di negozi del centro di Oristano a chi si presenterà al momento dell’acquisto vestito con l’abito tradizionale. E’ questa l’iniziativa “Spesa in Costume” di cui hanno parlato i quotidiani nei giorni scorsi, ideata da Andrea Riccio, dell’associazione culturale Cavatappi d’idee, per la giornata del 28 settembre prossimo. A Riccio, che di professione fa il consulente di marketing, chiediamo come è nata questa proposta e qual è lo scopo.

“La mia riflessione è stata questa: sarebbe bello usare con maggiore frequenza  l’abito sardo. Perché, ad esempio, non si vede la gente che va a messa con l’abito della festa? Allora mi è venuto in mente di organizzare una giornata in cui venissero da tutta la Sardegna in città come si veniva in passato dai paesi per andare al mercato nei giorni di festa. Questo per giustificare l’utilizzo del costume di gala oltre a quello del costume di tutti i giorni, peraltro elegantissimo anch’esso” Continua a leggere