“Il santuario degli eroi infranti”

momo-zucca-web2

Il “Santuario degli eroi infranti”, è questa la definizione che usa l’archeologo Raimondo Zucca per descrivere all’uditorio del salone parrocchiale di San Giuseppe Lavoratore il sito di Monti Prama. Le statue – dice il professore – furono distrutte intenzionalmente, lo dimostrano le migliaia di frammenti finora trovati, le teste tagliate, pezzi di statue dentro le tombe e Continua a leggere

Annunci

Monti Prama, giganti e polemiche

trasporto-gigante2

I giganti di Monti Prama fanno parlare di sé, sia per le continue scoperte nel sito archeologico del Sinis sia per questioni extrarcheologiche. Ultimamente ha fatto discutere l’assegnazione della prossima campagna di scavi a una ditta dell’Emilia Romagna Continua a leggere

Monti Prama, qualche domanda spontanea

gigante4

Il sito archeologico di Monti Prama continua a regalare sorprese. Dopo i ritrovamento dei due giganti “gemelli” della settimana scorsa, l’ingegner Gaetano Ranieri, ordinario di Geofisica applicata nella facoltà di Ingegneria dell’Università di Cagliari, che ha analizzato il sottosuolo della collina con il georadar, parla di un sito che potrebbe rivelarsi la più grande scoperta del Mediterraneo Continua a leggere

I Giganti di Monti Prama ancora divisi dal loro contesto

foto tratta dal sito di gruppo d'intervento giuridico onlus

Dopo il definitivo abbandono di Tharros, nel 1070, il Sinis rimase una terra spopolata per tutta l’età moderna a causa del costante pericolo delle incursioni saracene. Fra settecento e ottocento le coste erano finalmente divenute più sicure; fu allora che iniziarono gli scavi nella necropoli di Tharros, in cui si aprirono le tombe e Continua a leggere